giovedì 4 dicembre 2014

"Avvicinati" di Kim Karr



1° Libro "Serie Connections"


Titolo Originale : Connected
Autore : Kim Karr
Editore : Newton Compton
Collana : Anagramma
Anno : 2014
Pagine : 350
Genere : Romance Contemporaneo





Trama:
Nel mondo di Dahlia London non esistono più felicità e lieto fine. La sua anima è stata completamente distrutta da una tragedia. Ma quando la rock star River Wilde torna nella sua vita, il loro rapporto diventa subito strettissimo, al di là di qualsiasi previsione. Più tempo trascorrono insieme, più intensa ed erotica si fa la loro relazione: Dahlia è convinta di aver finalmente trovato l’anima gemella. Ma i fantasmi del passato riemergono e Dahlia comincia a sentirsi in colpa e confusa. River ce la mette tutta per farla sentire meglio, ma se ciò che è stato rifiuta di rimanere sepolto, come sarà possibile per loro pensare a un futuro?
Una nuova appassionante serie dal successo internazionale




Parere Personale :

In queste settimane sto leggendo veramente poco e scelgo con molta attenzione i pochi libri da leggere, visto che ho poca pazienza e non ho voglia di sorbirmi storie stupide.
Ho voglia di grandi emozioni, belle o brutte non ha importanza , ma sono stanca di leggere romanzi rosa dove tutto va sempre bene al primo colpo.
Con questo libro ho centrato, se non del tutto almeno quasi, il mio obiettivo perché questo romanzo mi ha fatta piangere lacrime amare, mi ha fatta innamorare e mi ha permesso di sognare il fatto che la vita a volte  ci concede una seconda possibilità per essere felici, che è in sostanza quel che succede alla nostra protagonista.
Questo romanzo ci racconta che nella vita a volte gli incontri più casuali non avvengono per puro caso, ma può capitare di lasciarsi sfuggire l'occasione giusta per il semplice motivo che non era ancora arrivato il fatidico "momento giusto" .
E' quello che accade a Dahlia e River, s'incontrano , si guardano e si sentono subito attratti l'uno dall'altra ma il tempismo non è dalla loro parte,
Più tardi , anni dopo si incontrano di nuovo e stavolta niente e nessuno potrà dividerli, anche se non sarà così facile, perché nel frattempo la vita li ha messi duramente alle prova.
Dahlia soprattutto ha vissuto una tragedia, ha perso il suo fidanzato, morto davanti ai suoi occhi e da quel momento il dolore devastante le ha distrutto la vita. Dahlia si sente morta dentro, vuota, non riesce a trovare un appiglio perché perdere Ben è stato un colpo tremendo.
Riuscirà a tornare a vivere solo dopo aver rincontrato River, e nemmeno questo sarà facile perché pur desiderandolo molto le torna in mente sempre Ben e non sarà facile riuscire a mettere da parte  il suo dolore e ricominciare a vivere, amare e sperare .
River è un cantante di successo, che stranamente non se la tira ed è determinato a non lasciarsi sfuggire dalla sua vita Dahlia , la ragazza che anni prima lo aveva stregato ed affascinato.
Il modo e l'intensità dei sentimenti di River nei confronti di Dahlia sono intensi e forti, e la scrittrice ce li mostra attraverso non solo le scene passionali, ma ,e soprattutto in quelle piccole attenzioni che ha per lei .
Romanticissima è la canzone che ha scritto per lei anni prima e che racchiude in versi quello che ha provato per lei fin dall'inizio.
Questo è un romanzo intenso di emozioni, certo non vi negherò che alcune scene passionali risultano quasi superflue eppure per me questo romanzo è stato pagina dopo pagina una sorpresa ( e alla fine ce n'è una col botto che mi ha lasciata pietrificata e pronta a lanciarmi con una padella in testa al cosiddetto effetto "Sorpresa" per le lacrime inutili che mi ha fatto versare).
Tralascio anche il fatto che il nostro bel River ha il tic di passarsi le mani fra i capelli in continuazione tanto da darmi il nervoso, ma volete sapere qual'è la mia parte preferita in questo libro ?
Lo so, so già che mi prenderete per pazza ma io amo le sensazioni forti nei libri e qui ho amato molto la parte in cui Dahlia soffre per la perdita di Ben, il suo sentirsi spezzata, senza voglia di vivere , credo che la scrittrice sia stata bravissima ad enfatizzare su certi aspetti come quelli del dolore di una persona, ma soprattutto è stata fantastica nel descrivere il cammino difficilissimo di Dahlia nel ritrovare se stessa, e la strada verso la felicità e la speranza .
Inoltre ogni capitolo prende il titolo da una canzone più o meno famosa, abbiamo Crazy (che potrebbe essere quella del cantante Seal oppure quella del gruppo Gnarls Barkley) , Living in The First Time , Home ....e tante altre, insomma abbiamo anche una specie di colonna sonora del libro.
Inoltre devo anche aggiungere (oggi sono parecchio petulante abbiate pazienza) che non mi piace per niente il titolo scelto per la versione italiana, la cover è fantastica, mi piace molto ma il titolo secondo me non è propriamente azzeccato.
Mi auguro che presto venga pubblicato anche il seguito perché dopo il colpo di scena finale di questo libro IO DEVO SAPERE come andrà a finire !
Ovviamente la lettura  di questo libro da parte mia è più che consigliata !





 Piccola Curiosità :
In questo libro viene menzionato Kellan Kyle ,protagonista dei romanzi  "Il Frutto Proibito" e "La Prova d'Amore" di S. C. Stephens (che l'autrice sia una sua fan ? .... chissà !)


2 commenti:

Silvia Leggiamo ha detto...

Uhhh che votone! A me la tipa in posizione *do not disturb, me la sto facendo sotto* aveva scoraggiato, ma quasi quasi...

MissGabrielle ha detto...

Ciao Silvia, conoscendo un tantino (ma proprio un tantino) i tuoi gusti credo che non avresti dato un voto così alto a questo libro, perché oggettivamente ci sono parecchie pecche qua e là, ma stranamente il mio lato sadico ha voluto a tutti costi festeggiare tutte le lacrime e i magoni che mi son dovuta subire con questa lettura.
Ma in mezzo al marasma di libri che ultimamente ho letto e che sembrano tutti uguali mi sembrava anche giusto dare un voto più alto ad una storia un pò diversa,che fa trasparire di tanto in tanto un conflitto interiore più profondo del solito .
La posizione della tizia in copertina in effetti ...lascia un pò a desiderare .
Ciao Silvia a presto !
Gabri